Ecco tutte informazioni che stavi cercando sul CBD: la sua origine, i suoi benefici, le controindicazioni, l’uso pets e tanto altro.

CBD

Cos’è il CBD?

Il CBD è un metabolita che appartiene al gruppo dei cannabinoidi, nello specifico si tratta di una molecola che interagisce con i recettori presenti nell’organismo e li aiuta a normalizzare i processi biologici come la memoria, la fame, l’ansia, il sonno e molto altro.

Differenze tra CBD e THC

Le origini del CBD risalgono al 2700 a.C. in cui veniva utilizzato principalmente per scopi medici. Rimedio naturale il cui principio attivo interagendo con il sistema endocannabinoide riesce a rilassare il corpo dallo stress a differenza del THC (tetraidrocannabinolo, altro cannabinoide principale). Il THC provoca invece alterazione nella mente umana portandola ad una reazione psicoattiva. Nonostante THC e CBD siano principi attivi dalla struttura chimica molto simile e presenti in grandi quantità sia nei fiori che in tutta la pianta della cannabis, i due cannabinoidi hanno effetti completamente differenti una volta entrati in circolo nell’organismo. Per quanto riguarda gli effetti del THC possono portare a:

  • Sbalzi d’umore
  • Ansia
  • Depressione
  • Problemi cognitivi
  • Rilassamento mentale e muscolare
  • Tempi di reazione rallentati
  • Fame chimica
  • Aumento della frequenza cardiaca
  • Alterazione del tempo e dello spazio
  • Secchezza delle fauci
  • Alterazione delle capacità motorie
  • Aumento della percezione sensoriale 
  • Euforia 

Ricercatori negli anni hanno infatti affermato che il CBD, a differenza del THC, interagisce in maniera positiva sull’organismo, anche se è stato sperimentato principalmente sugli animali. Per quanto riguarda l’uomo, le ricerche sono poche ma lasciano ben sperare. Questo spiega perché, ad oggi, il CBD non viene ancora considerato come un composto prettamente terapeutico pur essendo assolutamente LEGALE. 

Proprio così, il CBD è legale in Italia e in tutta l’Unione Europea!

A cosa serve il CBD: Benefici e Controindicazioni 

CBD benefici

 

Negli anni il CBD ha acquisito grande importanza in ambito medico, soprattutto negli USA e anche se un po' a rilento, in Europa. Sta iniziando inoltre a prendere piede anche in Italia dove viene accreditato non solo come un prodotto riconosciuto e legalizzato, ma anche apprezzato per le sue qualità benefiche.

Alcune di queste proprietà del CBD sono sostenute da ricerche scientifiche che evidenziano come caratteristica principale quella di apportare benessere in modo naturale, si riconoscono:

  • Proprietà analgesiche e antinfiammatorie, con la sua azione sull’ECS (sistema endocannabinoide) riduce la percezione del dolore stimolando il corpo in diverse zone e favorendo benefici neurologici.
  • Proprietà ansiolitiche, è stato dimostrato che il CBD allevia i sintomi del DPTS (Disturbo Post Traumatico da Stress) e del DOC (Disturbo Ossessivo Compulsivo)
  • Proprietà neuro-protettive, il potere antinfiammatorio di questo cannabidiolo permette la riduzione dello stress che può colpire le cellule cerebrali.
  • Proprietà antipsicotiche, alcune ricerche stimolano all’uso del CBD per il trattamento della schizofrenia ed altri disturbi di salute mentali.
  • Proprietà antiemetiche, l’olio CBD sembra essere adatto a ridurre questo disturbo trattando in maniera efficace i sintomi.
  • Proprietà anticonvulsivanti, questa molecola, secondo importanti ricerche scientifiche, potrebbe essere utilizzata in terapie che trattano forme di epilessia come quella infantile.
  • Proprietà energizzante e antiossidante, grazie alla sua azione detossinante e di rafforzare le cellule con la corretta rigenerazione, l’olio CBD come anche i cristalli CBD, sembrano avere una caratteristica energizzante e anche antiossidante.

Tutte queste proprietà e caratteristiche rendono il CBD adoperabile nel trattamento di molte malattie e lo identificano come antidolorifico. A fianco ai suoi usi terapeutici, in alcuni paesi, il CBD viene consigliato anche come integratore alimentare.

In riferimento alle controindicazioni del CBD, nel 2018 l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha pubblicato un rapporto in cui evidenziava il fatto che non ci sono, in generale, effetti rischiosi e controindicazioni per la salute umana, ma piuttosto applicazioni mediche. Di conseguenza ci sono controindicazioni che si possono verificare in relazione alle dosi terapeutiche come:

  • Sensazione di affaticamento
  • Sonnolenza 
  • Bocca secca
  • Mal di testa
  • Vertigini
  • Diminuzione dell’appetito

Una volta modificato il dosaggio del CBD questi effetti scompaiono.

Le tipologie di CBD in commercio

CBD usi

In commercio si possono trovare diverse tipologie di CBD a seconda dei diversi modi di assunzione. Tra questi:

  • Olio di CBD o olio di cannabis o olio di canapa. Estratto sotto forma di olio appunto per poi esser combinato ad altri oli, come quello di cocco o l’olio di semi di canapa, ciò consente un facile assorbimento. Se di soffre disturbi dell’ansia, artrite o insonnia, l’olio di CBD concentrato sembra funzionare meglio del semplice olio di canapa.
  • CBD Beauty: lozioni e creme. Le creme e le lozioni di CBD contengono una piccolissima quantità di acqua e agenti idratanti di base e vengono principalmente utilizzate per alleviare infiammazioni o comunque dolore a livello topico.
  • Infusi. Dall’infusione di foglie e cime di canapa in acqua calda si ottiene il tè al CBD. Il sapore appare poco gradevole e per questo motivo viene miscelato ad altre erbe. Si suggerisce di aggiungere anche due cucchiai di latte per migliorarne il sapore.
  • Cristalli. Si tratta di un puro estratto di cannabidiolo, purezza al 99%. Questo estratto grezzo si ottiene dalla pianta di canapa e contiene molti dei componenti della pianta, dal CBD ad altri cannabinoidi.
  • Cerotti, rilasciano lentamente quantità controllate di CBD nel flusso sanguigno attraverso la pelle.
  • Fiori. Sono state create delle varietà di CBD che producono infiorescenze a basso contenuto di THC ma con un’alta resa di cannabidiolo.
  • Capsule, è in pratica CBD puro e può essere utilizzato sia a scopo alimentare che terapeutico.

Il modo più sicuro e versatile per assumere il CBD è però l’olio. Dagli studi sull’essere umano non è stato ancora stabilito una quantità giornaliera adatta all’assunzione, ma gli esperti consigliano un dosaggio piccolo che verrà poi incrementato fino al raggiungimento dell’effetto desiderato.

CBD ad uso veterinario

Il CBD, meglio conosciuto anche come olio di canapa, sta ottenendo sempre più rilevanza nell’ambito della medicina veterinaria. 

Sono stati effettuati alcuni studi che evidenziano il fatto che in ambito veterinario l’olio di CBD possa essere impiegato nel trattamento di epilessie e di osteoartrosi, ma anche per:

  • Ansia e stress
  • Dermatiti
  • Malattie autoimmuni
  • Malattie neurologiche
  • Nevriti

Per quanto riguarda la somministrazione si consiglia inoltre di dispensarlo lontano da altri farmaci e dai pasti (2 ore almeno) e per fare in modo che il pet lo prenda senza problemi si consiglia di somministrarlo con una piccolissima porzione di cibo. I primi effetti saranno evidenti già dopo 4/5 giorni.

Vuoi acquistare il CBD, cosa aspetti!!!

Richiedi la delivery direttamente a casa tua

Fino a qualche anno fa era possibile acquistare il CBD e i suoi prodotti solo in negozi fisici, ma oggi esiste la vendita online come sul nostro store con delivery che raggiunge diverse città, tra queste Milano, Bologna, Torino, Roma, Cefalea, Catania e tante altre. 

Tu ordini e noi portiamo direttamente a domicilio il tuo prodotto CBD preferito. Troverai sul nostro sito la migliore selezione in commercio di olio di canapa CBD, creme e maschere CBD, fiori di Cannabis Light, Pet CBD e tanto altro con indicazioni in base alle tue esigenze. Dai un’occhiata allo shop.

Scopri subito il prodotto più adatto a te!